HOME CHI SIAMO ARCHIVIO

MEDFILM
FESTIVAL

SCOPRI LA STORIA DEL FESTIVAL ATTRAVERSO TUTTE LE EDIZIONI

Μια αιωνιότητα και μια μέρα / L’eternità e un giorno di Theo Angelopoulos

ARCHIVIO

I NUMERI DEL MEDFILM FESTIVAL

Da più di vent’anni, MedFilm Festival racconta la nostra epoca attraverso il cinema del Mediterraneo, sfidando confini e pregiudizi, derive e approdi, migrazioni e contaminazioni, appartenenze e identità.

22 Edizioni del festival

350000 Biglietti venduti

2600 Film selezionati

160 Premi assegnati

UNA PRESENZA INTERNAZIONALE

Uno degli obiettivi del festival consiste nel rilancire la presenza del cinema italiano in un mercato internazionale dalle grandi potenzialità. Negli ultimi anni sono state realizzate attività con Israele e i territori palestinesi, Francia, Egitto, Turchia, Algeria, Marocco e Tunisia.

Nel 2004 l’Italia è approdata in Egitto come ospite d’onore del Cairo International Film Festival, con ben 45 film sottotitolati in arabo, per la prima volta nella storia della promozione cinematografica italiana all’estero.

Nel 2005, con le tappe di Instanbul ed Ankara, MedFilm Festival ha presentatato la Settimana del cinema classico italiano: proiezioni di film realizzati durante la fine del Neorealismo, tutti sottotitolati in turco.

Dal 2009 MedFilm Festival partecipa al Festival del cinema mediterraneo di Tétouan con una significativa selezione di film ed ospiti italiani.

Nel 2015, nell’ambito delle Giornate cinematografiche di Cartagine a Tunisi, MedFilm Festival ha proposto 15 pellicole italiane di grande interesse culturale.

Nel 2016 MedFilm Festival è tornato in Tunisia con le Giornate del cinema italiano a Tunisi, presentando 12 film: una ricca e significativa selezione dei più recenti successi del cinema italiano, tutti inediti nel paese nordafricano.

Nel 2017 prosegue il lavoro di tessitura delle relazioni e collaborazioni culturali tra Italia e Tunisia; per le Giornate del cinema italiano a Tunisi MedFilm Festival presenta i 4 film italiani più premiati ai David di Donatello e ai Globi d’Oro.